Vai al contenuto

Articolo: Capire il sonno

Le sommeil, une composante essentielle de la santé.
Sommeil

Capire il sonno

Il sonno è uno stato fisiologico normale caratterizzato da diminuzione della coscienza, rilassamento muscolare, sospensione della vigilanza, rallentamento della respirazione e parziale conservazione dei cinque sensi. Svolge un ruolo importante nel mantenimento di una buona salute e nella promozione di una migliore aspettativa di vita.

 

 

Il sonno, una componente importante della salute

Il sonno è essenziale per il corretto funzionamento del corpo. È grazie ad esso che l'organismo produce nuove cellule che sostituiscono quelle morte.

Avere una buona notte di sonno permette al corpo di riprendersi sia fisicamente che mentalmente. Ma il sonno non è utile solo per il recupero, agisce anche sul cervello con i fenomeni della memoria, della concentrazione, della memorizzazione e dell'orientamento.

Per un neonato o un bambino, dormire bene la notte favorisce la maturazione cerebrale e lo sviluppo delle capacità di apprendimento.

D'altro canto, la mancanza di sonno può portare ad un aumento dell'appetito a causa della modulazione di ormoni come ad esempio la leptina. Un aumento dell’apporto calorico, combinato con stanchezza e sonnolenza, può portare ad un aumento di peso.

Può anche influenzare il ritmo circadiano. La sua sintesi di ormoni come il cortisolo o l'ormone della crescita, coinvolti nel metabolismo del glucosio, potrebbe essere interrotta. Esiste quindi il rischio di sviluppare un'intolleranza al glucosio o il rischio di diabete di tipo 2.

Inoltre, una scarsa qualità e quantità del sonno può comportare il rischio di irritabilità, depressione, aumento di peso, disturbi da stress , ipertensione o rischio di infezioni.

 

 

 

Ritmo del sonno

 

 

Comprendere il ritmo del sonno.

 

 

Il sonno corrisponde a una successione da 3 a 6 cicli, ciascuno dei quali può durare da 1 ora a 2 ore. In questi cicli, ci sono tre fasi principali in cui il cervello si addormenta. : sonno leggero, sonno profondo e sonno paradossale.

Non esiste una durata ideale o una qualità ideale del sonno, varia da persona a persona a seconda dell’età e della genetica. Distinguiamo i mattinieri dai nottambuli, così come coloro che hanno il sonno pesante da quelli che dormono poco. Le persone che dormono poco hanno fasi di sonno leggero molto brevi.

In media, un francese dorme circa 7 ore a notte, ovvero 1,5 ore in meno rispetto a 50 anni fa.

Il sonno a onde lente è più profondo dalla nascita fino ai 20 anni circa. Poi, diventano una minoranza e lasciano il posto al sonno più leggero, a onde lente, che può causare disturbi del sonno. Per quanto riguarda il sonno paradossale, è più lungo nei primi anni di vita. La sua durata si riduce gradualmente a partire dall’età adulta.

Qualunque sia la durata del sonno necessaria per ogni persona, quella del sonno profondo è costante, mentre variano le durate del sonno leggero e del sonno paradossale.

 

 

 

Lo studio del sonno

 Per studiare il sonno, devi fare un test chiamato polisonnografia. Il suo obiettivo è quello di registrare le diverse fasi del sonno e di esaminare le variabili fisiologiche e fisiche (frequenza cardiaca, frequenza respiratoria, attività elettrica del cervello, movimenti, ecc.) per identificare i disturbi del sonno.

Per fare ciò, gli elettrodi vengono posizionati a livello del cranio e di diverse parti del corpo: attività cerebrale (tramite EEG), attività muscolare (elettromiogramma) e movimenti oculari (elettro-oculogramma). L’esame non presenta rischi per la salute ed è indolore.

L'imaging medico (MRI, scanner) e l'imaging funzionale (PET, MRI funzionale , magnetoencefalografia) consentono inoltre di studiare con precisione le caratteristiche e il ruolo di ciascuna fase del sonno, nonché le strutture cerebrali coinvolte.

Altre tecniche vengono utilizzate per studiare i disturbi del sonno, ad esempio tenere a diario del sonno permette di individuare le abitudini del sonno e della veglia, dell'andare a letto e dell'alzarsi, con l'obiettivo di individuare eventuali insonni.

 

 

 

I diversi disturbi del sonno

Secondo l'INSV (Istituto Nazionale del Sonno e della Vigilanza), circa un terzo della popolazione francese soffre di disturbi del sonno. Le cause possono essere legate a disturbi fisiologici (cene troppo abbondanti, eccesso di sostanze eccitanti come caffeina, tabacco, ecc.), disturbi da stress e ansia , ad alcune patologie, all'assunzione di farmaci o anche all'ambiente (calore, luminosità, rumore, ecc.) .

I principali disturbi del sonno riscontrati sono:

  • Insonnia: gli adulti, ma anche i bambini, possono soffrire di insonnia. È caratterizzata da difficoltà a dormire a sufficienza, scarsa qualità e sonno non ristoratore. L’insonnia provoca affaticamento durante il giorno e influenza l’umore e il comportamento. L'insonnia può verificarsi per un massimo di tre settimane; oltre tale limite è considerata cronica.
  • Ipersonnia: corrisponde ad una notevole quantità di sonno notturno e ad una forte sonnolenza durante il giorno. Distinguiamo tra la narcolessia che è caratterizzata da addormentamenti involontari e frequenti.
  • Parasonnia: i bambini e gli adolescenti sono i più colpiti. Si spiega con elementi o manifestazioni durante il sonno. Esiste quello che chiamiamo sonnambulismo, che si verifica durante il sonno profondo, la persona si muove e si muove involontariamente senza averne alcun ricordo al risveglio. Durante il sonno REM, la persona ha incubi, movimenti anomali o addirittura violenti e catatrenia (gemiti).
  • Disturbo del ritmo circadiano: provoca un malfunzionamento dell'orologio biologico, il ritmo del sonno e dei risvegli viene spostato.

 

Integratori alimentari per favorire un sonno migliore

In caso di sonno agitato, gli integratori alimentari a base di piante sedative rappresentano una soluzione efficace e un'alternativa ai farmaci chimici (antidepressivi, ansiolitici, psicofarmaci, ecc.) per favorire una migliore qualità del sonno e limitare i disturbi del sonno.

Le caramelle gommose Délicure “Sleep” sono composte da piante (passiflora, fiori di tiglio e calicò), vitamine (B5 e B6) e melatonina (ormone del sonno). Prendere due caramelle gommose 30 minuti prima di andare a letto aiuta a calmare il corpo e la mente, facilita l'addormentamento e limita i risvegli durante la notte.

Questi integratori alimentari dovrebbero essere assunti come parte di uno stile di vita sano. Per garantire un buon riposo notturno è consigliabile seguire un'alimentazione sana ed equilibrata e non praticare attività sportiva la sera ma solo durante il giorno per spendere tutte le energie.

Se i problemi del sonno persistono e diventano cronici, dovresti consultare un medico o un neurologo.

 

 

 

CBD e CBN per ritrovare un sonno di qualità

 

Délicure offre un olio per il sonno al CBD , appositamente progettato per combattere efficacemente i disturbi del sonno. Contiene CBD e CBD, due fitocannabinoidi che hanno effetti rilassanti e rilassanti; così come l'olio essenziale di fiori d'arancio, noto per le sue proprietà lenitive. Assumere qualche goccia 30 minuti prima di dormire aiuta a rilassare il corpo e favorire così un sonno di qualità.

 

 

 

--

Guarda il nostro video sui nostri 10 consigli per dormire meglio:

 

Leggi anche

Combien d'heures devons-nous dormir pour être en forme ?
Sommeil

Qual è la quantità ideale di sonno?

Dormire a sufficienza è essenziale per rimanere sani e in forma durante il giorno. Il sonno ti consente di recuperare sia fisicamente che psicologicamente. Tuttavia, la durata ideale del sonno vari...

Per saperne di più
Ce que vous devez savoir sur les cheveux !
Beauté

6 cose da sapere sui capelli

Avere bei capelli è simbolo universale di bellezza, seduzione, forza ma anche salute. È un riflesso della nostra personalità, dei nostri sentimenti e delle nostre emozioni. I capelli però non hanno...

Per saperne di più