Vai al contenuto

le GIORNATE FRENCH sono quasi finite

Articolo: Quali sono i legami tra sonno e memoria?

Le sommeil est essentiel pour consolider la mémoire.
Sommeil

Quali sono i legami tra sonno e memoria?

Il sonno è un importante problema di salute perché garantisce il corretto funzionamento del corpo. Coinvolge diversi meccanismi fisiologici come la rigenerazione cellulare, la secrezione ormonale, l'apprendimento e persino la memorizzazione. Un buon sonno è benefico per il recupero fisico, psicologico e intellettuale.

Il sonno e la memoria sono quindi strettamente legati. Innanzitutto il sonno stimola il cervello ad apprendere e ricevere nuove informazioni. Quindi, procede a consolidare questo apprendimento in una memoria stabile.

In caso di disturbi del sonno, le capacità cognitive possono essere influenzate in modo significativo. Possono compromettere l’attenzione e la vigilanza, influenzare l’umore e le emozioni e ridurre le capacità immaginative e creative.

A lungo termine, la mancanza di sonno porta anche ad altre conseguenze sulla salute, come aumento di peso (o addirittura obesità), calo delle difese immunitarie, disturbi metabolici o addirittura disturbi cardiovascolari.

È quindi importante comprendere l’importanza del sonno ristoratore per una buona salute e per mantenere una memoria stabile e duratura.

 

Capire il sonno.

Le diverse fasi del sonno

Durante il sonno, il cervello attraversa in media da tre a sei cicli , ciascuno della durata di 1 o 2 ore. Ogni ciclo è composto da tre fasi che sono il sonno leggero, il sonno profondo e il sonno paradossale.

Il sonno a onde lente, soprattutto il sonno profondo, gioca un ruolo molto importante. Preparerà il cervello a ricevere nuove informazioni e a consolidare i ricordi precedentemente codificati. Questa è chiamata memoria dichiarativa (episodica e semantica).

Il sonno REM, da parte sua, rafforza la memoria procedurale (capacità motorie e percettive) così come la memoria emotiva.

Gli effetti del sonno sulla memoria

Dormire bene ha molti benefici per le funzioni cognitive:

Ripristinare le capacità di apprendimento

Innanzitutto, il sonno aiuta a ripristinare le capacità di apprendimento ripristinando i circuiti di archiviazione saturi.

Una parte del cervello chiamata “ippocampo” svolge un ruolo essenziale nella memoria a breve termine. Come una “stampante”, trasferisce i dati dalla memoria a breve termine alla memoria a lungo termine. Riunisce tutte le tracce della memoria per formare ricordi.

Nel corso della giornata, l’ippocampo diventa meno efficiente nell’apprendimento. Per rimediare a questo, è sufficiente fare un pisolino (sonno a onde lente) per ripristinare le capacità di apprendimento.

Durante il sonno, il cervello ripristina anche la memoria di lavoro e l’attenzione, quindi ripulisce le tossine accumulate.

Consolidare una memoria stabile

Successivamente, durante il sonno, il cervello trasforma gli apprendimenti recenti e ordina le informazioni. Alcuni verranno dimenticati e altri verranno archiviati a lungo termine.

Questi ultimi, provenienti dall'ippocampo, vengono trasportati alla corteccia per una memorizzazione duratura. Sono anche incorporati in ricordi e conoscenze già esistenti.

Comprendi l'importanza del sonno.

Gli effetti della mancanza di sonno

 Un sonno di durata o qualità insufficiente influisce sulla formazione e sul consolidamento della memoria. Se il sonno profondo viene interrotto, provoca un deficit di memoria dichiarativa (perdita di ricordi e conoscenze).

Dovresti sapere che non esiste una durata ideale del sonno, può variare da persona a persona.

Con l’avanzare dell’età, il sonno diventa meno profondo e quindi indebolisce il consolidamento della memoria dichiarativa. Regione del cervello la cui atrofia è responsabile di questa riduzione, in particolare a causa della difficoltà ad addormentarsi o a svegliarsi più volte durante la notte.

I disturbi del sonno legati all'età possono anche sviluppare la degenerazione cerebrale tipica del morbo di Alzheimer, che porta a gravi problemi di memoria e di apprendimento.

Soluzioni naturali per beneficiare di un sonno migliore

In caso di problemi del sonno, è necessario innanzitutto identificare il problema responsabile. Può riguardare lo stress, un pasto troppo abbondante, un ambiente scomodo (stanza troppo calda o troppo illuminata), uno stato depressivo o addirittura una malattia del sonno (sindrome delle gambe senza riposo, apnea notturna, ipertiroidismo, morbo di Parkinson…).

Per affrontarlo, il ricorso alla fitoterapia o l'assunzione di integratori alimentari naturali rappresentano una soluzione efficace e sono un'alternativa ai farmaci chimici e sanitari pesanti (antidepressivi e ansiolitici).

Délicure propone una cura “ del sonno ” sotto forma di caramelle gommose naturali e vegane prodotte in Francia. Sono composti da melatonina (ormone del sonno), vitamine (B5 e B6) e piante note per favorire il rilassamento (tiglio, passiflora e papavero). Prendere due caramelle gommose prima di andare a dormire aiuta ad addormentarsi più facilmente e ad avere un sonno di migliore qualità.

Se i problemi del sonno persistono nel tempo è fortemente consigliato consultare un medico.

Mastica due caramelle gommose per goderti una buona notte di sonno!

--

Guarda il nostro video sulle 8 domande più frequenti sul CBD:

Leggi anche

Adoptez de bons réflexes pour prévenir les pellicules !
Beauté

Capelli: da dove viene la forfora?

La forfora è costituita da piccole particelle bianche causate da un'accelerazione del ciclo cellulare epidermico. In un periodo di 28 giorni (o anche 10 giorni a seconda della persona), nuove ...

Per saperne di più
comprendre les différentes formes de stress et comment y remédier
Stress

Quali sono le diverse forme di stress?

Innanzitutto, cos’è lo stress? Lo stress è un insieme di reazioni psicologiche e fisiche emesse dal corpo di fronte ad una situazione difficile che richiede adattamento. È una risposta normal...

Per saperne di più